Cosa sono le offerte a prezzo variabile?

Sono contratti in cui il prezzo della componente energia varia automaticamente, a scadenze prefissate, in base alle variazioni di un indice o di un prezzo di riferimento, che solitamente riflettono le variazioni di prezzo nei mercati all'ingrosso. Di solito le altre componenti (trasporto dell'energia e gestione del contatore, oneri di sistema) seguono gli aggiornamenti tariffari stabiliti dall'Autorità; è bene comunque verificare sul contratto, nella parte relativa alle condizioni economiche, e nelle Schede di confrontabilità.

In caso di offerta a prezzo variabile, insieme all'indicazione del prezzo o della componente indicizzata, deve essere evidenziata la frequenza delle possibili variazioni. Il venditore deve inoltre indicare, sia nel contratto sia nella scheda di confrontabilità, quale è il meccanismo d'indicizzazione adottato, il prezzo massimo raggiunto negli ultimi 12 mesi e il periodo in cui questo prezzo massimo è stato applicato.



Riferimenti:
  1. Atto 426/2020/R/com Allegato A (Codice di condotta commerciale), articolo 5