Come si svolge la procedura per l'allacciamento?
  • Quando la richiesta di allacciamento viene presentata al proprio venditore e lo stesso è in grado di poter comunicare i costi di esecuzione delle prestazioni contestualmente alla richiesta, se il cliente conferma di voler procedere, il venditore informa il cliente delle tempistiche in cui riceverà il preventivo e trasmette la richiesta al distributore entro 2 giorni lavorativi. Il distributore deve mettere a disposizione il preventivo al venditore entro 15 giorni lavorativi e il venditore deve inviarlo al cliente entro 2 giorni lavorativi.
    L'accettazione del preventivo deve avvenire con le modalità indicate nel preventivo stesso (ad esempio: tramite il pagamento del contributo previsto, o tramite restituzione di copia del preventivo firmata per accettazione o  tramite comunicazione indirizzata al recapito indicato).
A questo punto, se si tratta di lavori semplici, il distributore deve realizzare l'allacciamento entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento dell'accettazione del preventivo. In caso di lavori complessi, deve realizzare l'allacciamento entro 50 giorni lavorativi dalla data di ricevimento dell'accettazione.
  • Quando l'allacciamento viene richiesto direttamente al distributore (ossia quando non è stato stipulato il contratto di fornitura), le tempistiche a carico del distributore sono le medesime.
I tempi previsti per la realizzazione dell'allacciamento e per l'attivazione della fornitura nel caso in cui il cliente debba eseguire dei lavori o ottenere  autorizzazioni poste a suo carico (ad esempio, quando sono necessarie autorizzazioni condominiali), decorrono dal momento in cui il cliente completa tali attività, purché siano state tutte indicate nel preventivo.
Il conteggio delle tempistiche, inoltre, viene sospeso per il tempo necessario al distributore per ottenere le autorizzazioni per poter eseguire il lavoro - tipicamente quelle che devono essere richieste ad Enti pubblici - purché il primo atto autorizzativo sia stato richiesto entro 30 giorni lavorativi dall'accettazione del preventivo.

Se per cause imputabili al distributore il preventivo viene messo a disposizione al cliente o al venditore oltre il tempo previsto (15 giorni lavorativi) o se il lavoro viene eseguito oltre i termini (10 giorni lavorativi per i lavori semplici e 50 giorni lavorativi per i lavori complessi), il cliente domestico alimentato in bassa tensione riceve automaticamente un indennizzo di 35 € per preventivi trasmessi entro il doppio del tempo previsto, di 70 € entro il triplo del tempo previsto e di 105 € se viene superato il triplo del tempo previsto.
Per il cliente non domestico, gli indennizzi spettanti sono di 70, 140 e 210 euro, a seconda del ritardo nell'esecuzione.

Riferimenti:
  1. Atto 646/2015/R/eel TIQE - Articoli 84 e ss.; 100; Tabelle 15 e 16

Parole chiave:
AllacciamentoPreventivoIndennizzo.