Cosa deve contenere il preventivo per l'allacciamento e per quanto tempo è valido?
Il preventivo che il cliente riceve deve contenere:
  • il codice di rintracciabilità per l'identificazione della richiesta;
  • la data di ricevimento da parte del distributore della richiesta di preventivo del cliente;
  • la data di messa a disposizione del preventivo al venditore o al cliente;
  • la tipologia di utenza;
  • l'indicazione del tempo massimo di esecuzione della prestazione richiesta e l'indicazione dell'entità dell'indennizzo automatico, se dovuto al cliente, in caso di mancato rispetto dei tempi previsti;
  • l'indicazione del costo da pagare, in base alle normative vigenti, per l'esecuzione del lavoro richiesto e, se contestualmente richiesta, per l'attivazione della fornitura, che deve però essere valorizzata separatamente;
  • l'indicazione degli elementi necessari per l'esecuzione del lavoro richiesto, compresi i lavori che eventualmente devono essere realizzati dal cliente e le concessioni, autorizzazioni o servitù che eventualmente lo stesso cliente deve ottenere, con adeguata documentazione tecnica;
  • l'indicazione della documentazione che, in caso di accettazione del preventivo, il cliente deve presentare per l'attivazione della fornitura, ove richiesta, precisando in tal caso che la richiesta di attivazione deve essere inoltrata tramite un venditore;
  • la stima dei tempi previsti per l'ottenimento delle autorizzazioni eventualmente necessarie per l'esecuzione del lavoro richiesto;
  • l'indicazione delle modalità per comunicare l'accettazione del preventivo;
  • la durata di validità del preventivo;
  • il nominativo e il recapito telefonico della persona responsabile per conto del distributore nel caso di lavori complessi;
  • l'eventuale richiesta di locali e/o porzioni di terreno adeguati alla realizzazione di eventuali cabine di trasformazione, laddove consentito dalla normativa.
L'esercente non potrà successivamente richiedere al cliente alcun costo per l'esecuzione dei lavori che non sia stato indicato nel preventivo stesso.

Il preventivo per lavori sulla rete di bassa tensione non può valere meno di 3 mesi. Dopo la scadenza, per ottenere l'allacciamento si deve ripresentare la richiesta, mentre l'accettazione ne prolunga la validità fino all'esecuzione della prestazione richiesta.

Riferimenti:
  1. Atto 646/2015/R/eel - TIQE - Art.84
  2. Atto 568/2019/R/eel - TIC - Art.6

Parole chiave:
AllacciamentoPreventivo.