Quanto costa un allacciamento permanente standard?

Per un nuovo allacciamento standard senza limiti di durata, occorre pagare all'impresa distributrice una somma forfetaria, composta da:

  • quota distanza: la distanza è calcolata in linea retta tra la fornitura da allacciare e la più vicina cabina di trasformazione in servizio da almeno 5 anni. Per le abitazioni di residenza anagrafica con potenza disponibile fino a 3,3 kW, si applica, per qualunque distanza, una quota fissa; in caso di successivo aumento della potenza il distributore chiederà l'eventuale costo aggiuntivo anche per la quota distanza effettiva, se superiore ai 200 metri;
  • quota potenza: si calcola in base alla potenza disponibile. Per le forniture fino a 30 kW servite da un contatore con limitatore di potenza, la potenza disponibile è il 10% in più di quella indicata nella richiesta di allacciamento (potenza impegnata);
  • contributo fisso: copre i costi amministrativi sostenuti dal distributore per realizzare l'allacciamento.
Il costo richiesto per l'allacciamento deve comunque essere indicato nel preventivo che viene inviato al cliente per la sua approvazione.


Riferimenti:
  1. Atto 568/2019/R/eel TIC - Artt. 6, 8, 11, 12 e 13

Parole chiave:
AllacciamentoCosto.