Quali sono le interruzioni con preavviso?
Sono quelle dovute all'esecuzione di interventi di manovra o manutenzione programmati sulla rete di distribuzione. In questi casi, l'Autorità ha fissato alcuni obblighi a carico dei distributori. In particolare il distributore avvisa gli utenti interessati, con modalità adeguate ad assicurare loro l'informazione, con un anticipo di:
  • almeno 24 ore in caso di ripristino di situazioni conseguenti a guasti o emergenze;
  • almeno 3 giorni lavorativi in tutti gli altri casi.
Il preavviso deve specificare la data, l'ora e il minuto d'inizio e l'ora e il minuto di fine dell'interruzione, oltre che la data di comunicazione del preavviso stesso.
I tempi d'inizio e di fine dell'interruzione indicati nel preavviso devono essere rispettati, con una tolleranza di 5 minuti.
Il tempo massimo di ripristino della fornitura a seguito di interruzione con preavviso è fissato in 8 ore consecutive (oppure non consecutive se interviene una seconda interruzione entro un'ora dal ripristino provvisorio), pena il riconoscimento, per i clienti domestici e per i non domestici con potenza impegnata inferiore o uguale a 6 kW, di un indennizzo automatico di 30 €, aumentato di 15 € ogni ulteriori 4 ore di interruzione, fino a un tetto massimo di 300 €.

Riferimenti:
  1. Atto 646/2015/R/eel Artt. 1, 48, 51, Tabelle 9 e 10