Comunicato stampa

Rifiuti: le tariffe, la trasparenza, i tempi

ARERA incontra gli stakeholder per una illustrazione e un confronto sul Metodo Tariffario Rifiuti e sugli obblighi di trasparenza

Milano, 07 agosto 2019

Roma, 11 settembre 2019
Roma Eventi Piazza di Spagna (Via Alibert, 5)

ARERA organizza un evento per illustrare i recenti documenti di consultazione sul primo metodo tariffario per il settore rifiuti per il periodo 2018 - 2021 e sulle disposizioni in materia di trasparenza per il periodo 2020 -2023. Un incontro unico, nazionale, in vista della scadenza dei termini previsti per la presentazione di memorie e osservazioni. All'evento è prevista la partecipazione del Collegio.

L'appuntamento è dedicato ai gestori dei servizi di raccolta e smaltimento rifiuti, agli operatori di igiene ambientale, all'industria del riciclo e del riuso, agli Enti di Governo d'Ambito, alle istituzioni e agli enti locali, ai consorzi nazionali e a tutte le associazioni dei consumatori, degli ambientalisti e degli operatori del settore.

In linea con l'OS8 del Quadro Strategico 2019-2021, l'Autorità intende impostare un meccanismo tariffario in grado di favorire la capacità del sistema locale di gestire integralmente il ciclo dei rifiuti, in coerenza con le direttive europee e in un'ottica di sviluppo dell'economia circolare fedele al principio pay as you throw. La nuova metodologia proposta prevede quattro tipi diversi di schemi tariffari tra i quali ciascun soggetto competente potrà individuare la soluzione più efficace in base ai propri obiettivi di miglioramento qualitativo, di sviluppo gestionale e delle peculiarità territoriali in termini di limite alla crescita annuale delle entrate.

Accanto a questo, saranno introdotti obblighi di trasparenza verso gli utenti da applicare in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale, a partire dalla pubblicazione della "Carta della qualità" da parte di tutti i gestori del servizio.

Il programma, in via di definizione, prevede una prima sessione dedicata all'illustrazione da parte degli uffici di ARERA dei due documenti in consultazione e un successivo momento di ascolto e confronto con i principali attori del settore.

La partecipazione è libera previa registrazione.