Documenti collegati

Comunicati agli operatori

Provvedimenti

Comunicato

Riapertura della raccolta dei dati patrimoniali ed economici ai sensi della deliberazione n. 11/07

Esercizi 2007 e 2008

24 febbraio 2010

Con riferimento alla raccolta telematica dei dati economici e patrimoniali dei conti annuali separati ai sensi della deliberazione dell'Autorità n. 11/07, relativamente agli esercizi 2007 e 2008, si comunica che con deliberazione VIS 8/10, l'Autorità ha intimato l'adempimento degli obblighi di comunicazione relativi alla suddetta raccolta. In particolare, è stata disposta la riapertura scaglionata dell'accesso al sistema prevedendo che:

  • i soggetti che, pur avendo avviato l'inserimento telematico dei dati di separazione contabile, non hanno completato la trasmissione dei medesimi dati alla data dell'1 febbraio 2010 (tali soggetti sono elencati nell'Allegato A alla deliberazione VIS 8/10), siano tenuti a completare tali attività entro e non oltre il termine perentorio del 19 marzo 2010[1];
  • i soggetti tenuti all'invio dei dati di separazione contabile, ovvero i soggetti loro aventi causa che, alla data dell'1 febbraio 2010, non risultano aver iniziato l'inserimento dei medesimi dati, siano tenuti a procedere con l'inserimento e l'invio di tali dati a partire dal 29 marzo 2010 ed entro il termine inderogabile del 7 maggio 2010.

La citata deliberazione VIS 8/10 prevede, inoltre, che i soggetti iscritti all'Anagrafica operatori non inclusi nei due punti precedenti (ossia che non abbiano già iniziato l'inserimento ovvero che non siano sottoposti all'obbligo di inviare i dati di unbundling) siano comunque tenuti a dichiarare, tramite il sistema telematico di raccolta dei dati di unbundling, le norme e/o le ragioni in forza delle quali si ritengono non obbligati all'invio dei dati relativamente ai citati esercizi 2007 e 2008 (ad esempio, per il fatto di aver iniziato ad operare solo nel 2009). Tale dichiarazione potrà essere effettuata solo a partire dal 29 marzo 2010 entro il termine inderogabile del 7 maggio 2010.

Per consentire una ordinata ed efficace gestione del servizio si ricorda, inoltre, che le eventuali richieste di chiarimento e/o segnalazioni di malfunzionamento del sistema telematico di unbundling potranno essere formulate esclusivamente tramite posta elettronica utilizzando l'indirizzo email: unbundling@autorita.energia.it

e indicando sempre nome, cognome, numero di telefono, società di appartenenza, Partita IVA, codice Autorità e anno di riferimento della raccolta in oggetto alla richiesta.

Richieste di chiarimento e/o segnalazioni di malfunzionamento del sistema telematico di unbundling inviate a indirizzi email diversi da quello indicato e/o senza i riferimenti richiesti non verranno processate.

Si ricorda, infine, che solo per le richieste di supporto relative all'utilizzo dell'anagrafica operatori e delle funzionalità di delega è disponibile uno specifico numero verde, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00:

numero verde 800707337

 

Con l'occasione si segnala, infine, che è stata predisposta una sezione del sito dedicata all'unbundling, dalla quale sono accessibili la normativa di riferimento, le FAQ, le istruzioni applicative di separazione contabile e la nuova versione del manuale d'uso del sistema.


[1] salvo il caso in cui il termine di cui ai commi 21.4, 26.3 e 34.4 del Testo integrato di unbundling sia successivo a tale termine perentorio.

 

Tag: unbundling