Comunicato

Procedura per la restituzione di sanzioni annullate o rideterminate

23 luglio 2019

  1. Per il caso in cui, a seguito del pagamento della sanzione irrogata dall'Autorità, il Giudice amministrativo annulli o ridetermini la sanzione, il soggetto sanzionato ha diritto alla restituzione delle somme versate e non più dovute.
  2. L'istanza di restituzione deve essere presentata al
    • Ministero dello Sviluppo Economico,
      Direzione Generale per le Risorse, l'Organizzazione e il Bilancio,
      Divisione II,
      Via V. Veneto, 33 00187 Roma,
      pec: dgrob.div02@pec.mise.gov.it,
      quale amministrazione competente alla restituzione, nonché a
    • Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente
      Direzione Legale e Atti del Collegio
      Unità Fase Decisoria Procedimenti Sanzionatori e Prescrittivi,
      piazza Cavour, 5 20121 Milano,
      pec:  sanzioni-decisoria.aeegsi@pec.energia.it,
    • al fine del rilascio del necessario nulla osta.
  3. Il nulla osta alla restituzione, inviato al Mise e all'istante, reca il beneficiario e l'importo da restituire e indica il periodo di maturazione di eventuali interessi legali da corrispondere.
  4. Il soggetto sanzionato, ricevuto il nulla osta, comunica al MISE le proprie coordinate finanziarie, al fine di consentire la liquidazione dell'importo da restituire.
  5. Il MISE provvede alla restituzione.
Tag: sanzioni