Documenti collegati

Atti

Tutelare e promuovere la trasparenza e la correttezza nei rapporti clienti finali-venditori e gestori-utenti

Quadro strategico 2022-2025
Temi trasversali - A. Il consumatore consapevole

OBIETTIVO STRATEGICO OS3

In considerazione delle crescenti opportunità di scelta di offerte e fornitori nel mercato energetico, l'Autorità intende promuovere la correttezza e la comprensibilità non solo dei contratti di fornitura, delle offerte commerciali e delle fatture, ma, più in generale di ogni forma di comunicazione fra operatori della vendita e consumatori finali al fine di salvaguardare gli interessi del consumatore. Ciò presuppone, a monte, anche una corretta attuazione delle politiche del marchio e le connesse attività di comunicazione da parte dei venditori.

In tal senso, si prevede un significativo rafforzamento dell'attività di controllo e, più in generale, dell'attività di enforcement, diretta a tutelare la trasparenza, nei rapporti clienti finali-venditori e la consapevolezza dei consumatori, assicurando, tra l'altro, il corretto operato delle imprese a fronte del superamento delle tutele di prezzo.

Relativamente ai diffusi fenomeni di pratiche commerciali scorrette nella commercializzazione di energia elettrica e gas e nei rapporti tra gestori e utenti nei servizi idrici, l'Autorità garantirà la massima collaborazione con l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, attraverso la collaborazione nell'ambito dello svolgimento di procedimenti sanzionatori, e, in particolare, attraverso il supporto tecnico tramite formulazione di pareri all'interno dei procedimenti sanzionatori stessi. Tale collaborazione potrà estendersi, ove ne ricorrano i presupposti, al settore del teleriscaldamento e al settore rifiuti.

Principali linee di intervento

  1. Rafforzamento delle verifiche in ordine alle modalità di determinazione dei costi e di applicazione dei corrispettivi agli utenti, da parte dei gestori, anche individuando, attraverso opportune analisi dei dati e delle informazioni disponibili, i principali fattori di potenziale criticità alla base di spese non adeguate a famiglie e imprese.
  2. Svolgimento di attività di controllo sul rispetto degli obblighi informativi dei venditori nelle comunicazioni con i consumatori al fine di garantire adeguata trasparenza del rapporto venditore-cliente finale. Particolare attenzione sarà dedicata alla verifica del rispetto degli obblighi in capo ai venditori in materia di comparabilità delle offerte sottoposte al consumatore con le informazioni contenute nel Portale Offerte e della corrispondenza delle comunicazioni in materia di fuel mix in bolletta, con i relativi dati forniti dal Gestore dei Servizi Energetici.
  3. Rafforzamento del controllo del rispetto delle norme in materia separazione del marchio e delle relative politiche di comunicazione.

▶ indice