Documenti collegati

Atti

Scheda tecnica

Struttura tariffaria degli oneri generali di sistema per il settore elettrico applicabile dal 1 gennaio 2018. Definizione dei raggruppamenti degli oneri generali di sistema

delibera 481/2017/R/eel

29 giugno 2017

Testo in formato PDF

Con la delibera 481/2017/R/eel l'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico definisce la nuova struttura tariffaria degli oneri generali per il settore elettrico dal 1 gennaio 2018.

In considerazione della decisione europea di compatibilità delle misure istitutive delle misure a favore delle imprese a forte consumo di energia elettrica (cd. energivori) con le norme europee in materia di aiuti di Stato (decisione C(2017) 3406), e in vista dell'attuazione della riforma degli oneri generali per i clienti non domestici dal 1 gennaio 2018 (come definito dalla legge n. 19/17),  la delibera definisce, la struttura tariffaria degli oneri generali, al fine di agevolarne l'adozione da parte di tutti i soggetti interessati, in particolare in relazione alle necessarie modifiche dei sistemi informativi degli esercenti la vendita e delle imprese di distribuzione.

In particolare la delibera definisce che la struttura degli oneri generali da applicare ai clienti non domestici relativa alle componenti A2, A3,A4, A5, As, MCT, UC4 e UC7 preveda

  • due raggruppamenti relativi a:
    • "oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione" (ASOS);
    • "rimanenti oneri" (ARIM);
  • che tali raggruppamenti abbiano una forma trinomia, caratterizzata da tre aliquote (come consultato con il documento 255/2016/R/eel):
    • una quota fissa espressa in centesimi di euro per punto di prelievo per anno;
    • una quota potenza espressa in centesimi di euro/kW per anno; ai fini dell'applicazione della quota potenza il riferimento è alla definizione di potenza utilizzata ai fini della determinazione delle tariffe di rete come definita dal Testo Integrato delle disposizioni per l'erogazione dei servizi di trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica (TIT), ossia come potenza contrattualmente impegnata ove consentito o, per tutti gli altri casi, come il valore massimo della potenza prelevata nel mese ;
    • una quota variabile espressa in centesimi di euro/kWh;
  • che la struttura del raggruppamento "oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione" possa essere differenziata tra clienti energivori e clienti agevolati suddivisi per classi di agevolazioni, come saranno successivamente definite.

La delibera prevede, inoltre, che la logica dei due raggruppamenti ("oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione" e "restanti oneri") venga applicata anche alle tariffe per i clienti domestici, in esito al graduale percorso di riforma delle tariffe, per le quali è previsto il completamento all'1 gennaio 2018.

La delibera stabilisce, comunque, che l'Autorità pubblichi, a far data dal 2018, la percentuale di gettito dei raggruppamenti individuati da destinare a ciascun conto di gestione istituito presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali.

Con riferimento alle ulteriori componenti tariffarie UC3 e UC6, che non sono afferenti agli oneri generali, la delibera prevede per semplicità lo stesso schema previsto per gli altri oneri, per cui viene pubblicato un fac simile.

La struttura definita dalla delibera 481/2017/R/eel è previsto che sia  applicata a decorrere dal 1 gennaio 2018.

 

 

La scheda ha carattere divulgativo e non provvedimentale.