Seguici su:






Per il consumatore

Fine tutela gas: cosa fare

I servizi di tutela sono servizi di fornitura di energia elettrica e gas naturale a condizioni economiche e contrattuali stabilite dall'Autorità, destinati ai clienti domestici che non abbiano scelto un contratto dal mercato libero.

Questi servizi di tutela, tra qualche tempo, non potranno più essere scelti, tranne che dai clienti vulnerabili (per età, difficoltà economiche o disabilità), per i quali sarà possibile avere una fornitura a condizioni regolate dall’Autorità.

Per il gas, dal gennaio 2024, i clienti domestici non vulnerabili dovranno passare al mercato libero, scegliendo se restare con lo stesso venditore (ma con offerta diversa) o rivolgersi ad altri venditori.
I clienti gas ancora in tutela hanno ricevuto, dal proprio venditore, una lettera con alcune possibili offerte e una descrizione delle scadenze.

Naturalmente ogni cliente, vulnerabile o meno, può scegliere in ogni momento di entrare nel mercato libero. In nessun caso potrà esserci un’interruzione della fornitura.

Per l’energia elettrica i tempi sono diversi, vedi: fine tutela elettricità

In ogni tua bolletta deve essere presente l’indicazione Servizio di tutela oppure Mercato libero.

La lettera ricevuta serve per descrivere ai clienti del servizio di tutela cosa succede e cosa possono fare dall’1 gennaio 2024.

Se sei stato riconosciuto come cliente vulnerabile, come evidenziato nella lettera, puoi non fare niente, in tal caso passerai automaticamente nel servizio di tutela della vulnerabilità, ferma restando la possibilità di scegliere una qualunque altra offerta di libero mercato con il tuo o altro venditore. 

Se NON sei un cliente vulnerabile, puoi:

  • scegliere l’offerta proposta dal tuo venditore nella lettera che hai ricevuto (obbligato, da ARERA, a proporre la sua miglior offerta del momento);
  • scegliere un’offerta qualsiasi dal mercato libero (con altro venditore o con lo stesso);
  • non fare nulla. In questo caso, a partire da gennaio 2024, passerai automaticamente ad una fornitura con il medesimo venditore, con condizioni economiche e contrattuali definite dall’Autorità (PLACET), ad eccezione di una componente fissa annuale definita dal venditore.

La lettera contiene anche una scheda che ti aiuta a confrontare tra loro le proposte che hai ricevuto, la migliore offerta del momento e l’offerta PLACET; un’altra scheda che ti aiuta a confrontare la fornitura PLACET con la fornitura nel servizio di tutela che hai fino alla fine del 2023.  

 Sei considerato cliente vulnerabile se sei l’intestatario del contratto di fornitura e ti trovi in una delle seguenti condizioni:

  • Hai compiuto 75 anni.
  • Sei percettore di un bonus sociale gas (per livello ISEE).
  • Sei soggetto con disabilità ai sensi dell’art. 3 della Legge 104/92.
  • L'utenza è in una struttura abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi.

Se vuoi avere più informazioni visita la pagina Arera per il consumatore o chiama il numero verde 800.166.654.

Il tuo venditore dovrebbe già conoscere la tua condizione se hai compiuto 75 anni o se sei percettore di un bonus sociale gas.

Se sei un cliente del servizio di tutela gas, il tuo venditore dovrebbe averlo scritto nella lettera che ti ha inviato, per cui non devi comunicare nulla. In questo caso, se non scegli nessuna offerta sul libero mercato passerai automaticamente nel servizio di tutela della vulnerabilità.

Se sei un cliente del libero mercato, non hai ricevuto una specifica lettera ma trovi comunque in bolletta il messaggio di ARERA: “Dal 1° gennaio 2024 sono disponibili condizioni economiche e contrattuali per la fornitura di gas dedicate ai soli clienti gas “vulnerabili”. Per sapere se Lei ne ha diritto consulti il sito dell’Autorità www.arera.it/consumatori o chiami il numero verde 800.166.654.” Se sei in una delle condizioni previste per la vulnerabilità, puoi chiedere al tuo venditore di entrare nel Servizio di tutela della vulnerabilità.

Se vuoi accedere al servizio di tutela della vulnerabilità devi compilare il modulo di autodichiarazione, disponibile anche qui  

Se il tuo venditore sa (lo ha scritto nella lettera) che sei un cliente vulnerabile e hai scelto di rimanere nel servizio di tutela della vulnerabilità, non devi fare nulla. Allo stesso modo, un cliente con disabilità ai sensi dell’art. 3 della legge 104/92 che è intestatario del contratto di fornitura e desidera rimanere nel servizio di tutela della vulnerabilità deve comunicare al proprio venditore la propria condizione di disabilità inviando 'autocertificazione, disponibile anche qui  . A partire dal 1° gennaio 2024 sarai automaticamente servito dal tuo attuale venditore alle condizioni economiche e contrattuali del servizio di tutela della vulnerabilità.

Il servizio di tutela della vulnerabilità prevede condizioni economiche e contrattuali definite dall’Autorità. Esse consistono in un prezzo variabile su base mensile, determinato sulla base della media mensile dei valori consuntivi del prezzo sul mercato all'ingrosso italiano (il PSV day ahead), a cui si sommano altri corrispettivi definiti dall’Autorità a copertura dei costi del servizio, nonché gli oneri e le imposte previste per legge.

Il servizio di tutela gas per i clienti domestici scade il 31 dicembre 2023. A partire da gennaio 2024, tutti i clienti domestici di gas naturale dovranno essere serviti nel mercato libero. Unica eccezione per i clienti vulnerabili (per età, difficoltà economiche, disabilità, temporanea occupazione di strutture abitative di emergenza a seguito di eventi calamitosi) che hanno diritto al servizio di tutela della vulnerabilità. 
Informazioni più approfondite sulla Fine tutela gas

Tra il 10 gennaio e il 30 giugno 2024 i singoli clienti non hanno alcun obbligo di uscita dalla tutela. Naturalmente possono sempre scegliere un qualsiasi venditore dal mercato libero, ma non è un obbligo. Se vuoi sapere cosa accadrà dopo, attraverso quali fasi avverrà la Fine tutela elettricità.

Per scegliere un venditore sul mercato libero, confrontare le offerte sottoscrivibili dei diversi venditori o con il servizio di tutela, puoi utilizzare il portale dell’Autorità: www.ilportaleofferte.it Se hai ricevuto un'offerta, puoi utilizzare il Codice offerta per confrontarla con tutte le altre presenti sul ilportaleofferte.it

Se sei un cliente in tutela, il tuo venditore dovrebbe averti inviato una lettera che descrive cosa devi fare entro l’1 gennaio 2024.

Nella lettera sono specificate alcune opzioni, tra cui la miglior offerta sul mercato libero che il tuo venditore ha in quel momento. Se vuoi scegliere tale offerta, individuata anche da un Codice Offerta, lo devi fare entro la relativa scadenza, ma potrai comunque scegliere un’altra offerta sul mercato libero in qualsiasi momento. 

Per fare una scelta più consapevole puoi comparare tra loro le offerte sottoscrivibili sul mercato, consultando il portale dell’Autorità: www.ilportaleofferte.it.

Ricorda che il venditore è tenuto a consegnare prima della conclusione del contratto la Scheda sintetica dell’offerta, che riassume le condizioni essenziali del contratto e illustra la stima della spesa annua.

In bolletta c'è scritto quanto gas hai usato negli ultimi 12 mesi e quanto hai speso complessivamente.  
Per analizzare i tuoi consumi su un arco temporale più lungo, indipendentemente dai venditori che hai avuto, puoi entrare con la SPID o CIE sul Portale Consumi di ARERA: www.consumienergia.it

Conoscendo i tuoi consumi è più facile scegliere un’offerta sul mercato libero. Lo puoi fare confrontando le diverse offerte sul portale dell’Autorità: www.ilportaleofferte.it

I cambiamenti più vicini riguardano soltanto il gas e non l’energia elettrica.

  • Se sei un CLIENTE VULNERABILE il contratto è intestato a te e  hai più di 75 anni o percepisci il bonus sociale gas e sei in SERVIZIO TUTELA: passerai automaticamente nel servizio di tutela della vulnerabilità dell’Autorità.
  • Se sei un CLIENTE VULNERABILE perché il contratto è a te intestato, hai autocertificato di essere disabile ai sensi dell’art. 3 della legge 104 e sei nel  SERVIZIO DI TUTELA: passerai automaticamente nel servizio di tutela della vulnerabilità dell’Autorità. Se invece non hai ancora autocertificato il tuo stato di disabilità  ai sensi della legge 104 puoi farlo inviando l’autocertificazione
  • Se sei un CLIENTE VULNERABILE e sei nel MERCATO LIBERO: rimani nel mercato libero oppure puoi compilare l’autodichiarazione di vulnerabilità e inviarla al tuo venditore per passare al Servizio di tutela della vulnerabilità
  • Se sei CLIENTE NON VULNERABILE e sei in SERVIZIO TUTELA: potrai indicare al tuo attuale venditore la tua scelta tra le offerte inserite nella lettera che hai ricevuto, oppure scegliere un altro venditore dal mercato libero. Se invece non fai nulla, verrai passato automaticamente ad una fornitura con condizioni economiche e contrattuali definite dall’Autorità (PLACET), ad eccezione di una componente fissa annuale (euro/anno) definita dal venditore.
    vedi anche:  Offerte Placet gas in deroga
  • Se SEI UN CLIENTE NON VULNERABILE e sei nel MERCATO LIBERO: non è necessario che tu faccia nulla. Resteranno le condizioni previste dal tuo attuale contratto.

Oltre al tuo attuale venditore (trovi i riferimenti web e i suoi numeri di telefono sulla bolletta) puoi consultare il sito ARERA alle pagine ARERA PER IL CONSUMATORE, che vengono costantemente aggiornate, oppure contattare lo Sportello per il Consumatore di ARERA per il quale è disponibile anche il Numero Verde 800.166.654

I tuoi consumi, la tua scelta, i tuoi diritti

L'Autorità ti mette a disposizione una serie di strumenti gratuiti e imparziali per conoscere meglio le tue abitudini di consumo di elettricità e gas, confrontare le offerte nel mercato libero per trovarne una più adatta alle tue esigenze e saperne di più sui tuoi diritti.